Intermediari e digitale, 6 trend per il 2021 – seconda parte

Continuiamo il nostro percorso alla scoperta dei trend che si affermeranno con maggiore forza nel 2021.

Customer Experience.

Nell’articolo precedente ti abbiamo parlato della necessità di personalizzare i servizi offerti, al fine di fidelizzare i tuoi clienti ma anche per trovarne di nuovi.

Per emergere in questo nuovo scenario, tuttavia, un altro concetto importante è quello della customer experience, e cioè l’esperienza che vive il cliente acquistando un tuo servizio.

Un utente che cerca in rete il nome di un intermediario assicurativo o del credito troverà numerosi risultati, oltre il tuo nome.

Quello che può fare la differenza tra te e altri sono una serie di servizi aggiuntivi che offri ai tuoi clienti, come una prima consulenza gratuita, un servizio di assistenza e via dicendo.

Ti consigliamo, quindi, di riflettere su tutto ciò che può dare valore aggiunto alla tua attività e, inoltre, sui servizi extra che potresti offrire ai tuoi potenziali clienti.

Investi nell’advertising.

Anche nel 2021 sarà importante avere un’ottima brand reputation.

Un utente che cerca in rete un intermediario si aspetterà sicuramente di imbattersi nei suoi canali social, vedere una community attiva e leggere delle recensioni positive.

Per raggiungere questi obiettivi, oltre alla redazione di un buon piano editoriale, è necessario prevedere del budget da investire in advertising.

Una strategia efficace, infatti, considera i social non solo come una vetrina ma anche come una vera e propria risorsa di business.

Individuare dei post sui quali investire del budget, oppure promuovere il tuo sito web sono operazioni che potrebbero realmente fare la differenza e permetterti di essere raggiunto da nuovi potenziali clienti.

Data driven.

Il motore della rivoluzione digitale sono i dati, i cosiddetti “Big Data”. E questo è un fatto ampiamente noto.

I dati dei tuoi clienti o potenziali tali sono di fondamentale importanza per la tua strategia.

Per quale motivo? Raccogliere il maggior numero di dati sulla propria platea di clienti, effettivi, ma anche potenziali, imparare ad analizzarli e interpretarli correttamente, ti da un notevole vantaggio sui tuoi competitor.

Allo stesso modo, quando si parla di data driven si fa anche riferimento alla capacità di segmentare la propria platea in target sempre più specifici e funzionali, per poi colpire questi target con operazioni di Marketing e Customer Service sempre più su misura.

Ciascuno di questi argomenti necessita di essere approfondito e sviluppato, sul nostro blog e sulla nostra pagina ufficiale, anche con l’arrivo del nuovo anno, troverai articoli sul digitale.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti è stato utile questo contenuto?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento