PROVVEDIMENTO IVASS N. 101 DEL 15 DICEMBRE 2020

MODIFICHE AL PROVVEDIMENTO IVASS N. 97 DEL 4 AGOSTO 2020

L’IVASS, mediante il Provvedimento n. 101, ha stabilito di esonerare, sin dalla prossima scadenza del 5 febbraio 2021, gli intermediari iscritti nelle sezioni A, B o F del Registro dall’obbligo di attestare il rinnovo del contratto di assicurazione della responsabilità civile ovvero, in caso di contratto pluriennale, la conferma dell’efficacia della relativa copertura.

Quindi già del prossimo 05 febbraio, gli intermediari non saranno più tenuti a dimostrare di essere in regola con l’obbligo annuale come previsto dal Provvedimento n. 97 del 04 Agosto che introduceva, tra l’altro, questa modifica a partire dalla sua entrata in vigore prevista per il 31 marzo 2021.

In particolare, al fine di semplificare gli obblighi a carico degli operatori, l’articolo 4, comma 13 del Provvedimento n. 97/2020 ha abrogato il comma 4 dell’articolo 44 del Regolamento IVASS n. 40/2018, che disponeva l’obbligo per gli intermediari iscritti nelle sezioni A, B o F del Registro di attestare, mediante comunicazione presentata all’IVASS entro il 5 febbraio di ogni anno, il rinnovo del contratto di assicurazione della responsabilità civile ovvero, in caso di contratto pluriennale, la conferma dell’efficacia della relativa copertura.

Pertanto, il presente Provvedimento, all’articolo 1, integra il regime transitorio recato dall’articolo 6 del Provvedimento n. 97/2020, mediante inserimento del comma 1.bis che prevede l’applicazione delle disposizioni di cui all’articolo 4, comma 13, del Provvedimento n. 97/2020 a partire dalla scadenza del 5 febbraio 2021.

L’articolo 2 disciplina la pubblicazione e l’entrata in vigore del Provvedimento.

  • Resta requisito indispensabile la stipulazione del contratto di assicurazione della responsabilità civile sia ai fini dell’iscrizione nel Registro degli intermediari assicurativi, anche a titolo accessorio, e riassicurativi, sia per il mantenimento dell’operatività e per l’instaurazione dei rapporti di collaborazione orizzontale, sulla base di quanto previsto dal Codice delle Assicurazioni Private e dalle relative disposizioni di attuazione.

L’Istituto, pertanto, continuerà a svolgere le consuete verifiche ai sensi dell’articolo 45, comma 3, del Regolamento IVASS n. 40/2018, per assicurare il regolare esercizio dell’attività distributiva.


Lascia un commento