Guida Produttore Diretto

Sezione dedicata a coloro che vogliono intraprendere la professione di Produttori Diretti, ovvero coloro che, anche in via sussidiaria rispetto all’attività svolta a titolo princiale, esercitano l’intermediazione assicurativa nei rami vita e nei rami infortuni e malattia per conto e sotto la piena responsabilità di un’impresa di assicurazione e che operano senza obblighi di orario o di risultato esclusivamente per l’impresa stessa. La sezione è dedicata a coloro che devono iscriversi al nuovo Registro Unico, entrato in vigore dal 28 febbraio 2007 e diventa una comoda guida anche per i Professionisti sulle nuove direttive dell’ISVAP.

Come diventare Produttore Diretto:

  • Iscrizione al RUIR sezione C
  • Formazione Professionale

Iscrizione al RUIR sez. C

ISCRIZIONE DI COLORO CHE NON OPERAVANO PRIMA DEL 1° GENNAIO 2006 (art. 17)

Requisiti per l’iscrizione:

1. Per ottenere l’iscrizione nella sezione C del registro, i produttori diretti devono:

a) essere in possesso dei requisiti previsti dall’articolo 110, comma 1, del decreto;
b) non essere pubblici dipendenti con rapporto di lavoro a tempo pieno ovvero a tempo parziale quando superi la metà dell’orario lavorativo a tempo pieno;
c) avere conseguito una formazione professionale adeguata ai contratti intermediati ed all’attività svolta, secondo quanto stabilito dal comma 2.

2. La formazione professionale di cui al comma 1, lettera c), deve mirare al conseguimento di conoscenze teoriche aggiornate, di capacità tecnico – operative e di comunicazione con la clientela. Essa è impartita dall’impresa che si avvale dei produttori diretti ed è conforme almeno ai seguenti criteri:

a) consiste nella partecipazione, nei dodici mesi antecedenti alla data di presentazione della domanda di iscrizione, a corsi in aula e/o a distanza di durata non inferiore a 60 ore annuali, di cui almeno 30 in aula (30 ore in aula, videoconferenza o FAD interattiva*.);
b) ha ad oggetto nozioni normative, tecniche, fiscali ed economiche, concernenti la materia assicurativa, con particolare riferimento alla disciplina dei contratti di assicurazione e alle disposizioni sulla tutela del consumatore, nonché le caratteristiche tecniche e gli elementi giuridici dei contratti assicurativi che verranno distribuiti dai produttori diretti di cui si richiede l’iscrizione;
c) è impartita da docenti specializzati con un’esperienza qualificata nel settore assicurativo;
d) si conclude con lo svolgimento di un test di verifica delle conoscenze acquisite, all’esito positivo del quale è rilasciato un attestato, sottoscritto dal partecipante al corso e dal responsabile della struttura che ha fornito la formazione, da cui risultino i nominativi dei docenti, il numero di ore di partecipazione al corso, gli argomenti trattati e l’esito positivo del test finale.

* FAD INTERATTIVA: Formazione a distanza con lezioni audio/video abbinate a tecniche interattive, ufficialmente equiparate all’aula dall’ ISVAP, con comunicazione ufficiale sucessiva al Regolamento n. 5 (vedi FAQ Isvap, sesto gruppo).

3. Nella domanda di iscrizione al registro dei produttori diretti, l’impresa attesta di aver provveduto ad impartire una formazione conforme ai criteri stabiliti dal comma 2 e di avere accertato il possesso dei requisiti previsti dal comma 1, lettere a) e b). In relazione a tali ultimi requisiti è considerato idoneo l’accertamento effettuato sulla base di documentazione con data non anteriore ai novanta giorni precedenti la data di trasmissione all’ISVAP della domanda di iscrizione.

 

Per un’ulteriore consultazione si rimanda all’articolo 17 del regolamento.

Nella Sezione “ACQUISTA CORSI ONLINE” sono disponibili dei corsi FAD di formazione assicurativa permanenti per l’iscrizione alla sezione E, C del RUI acquistabili immediatamente Online. Maggiori Info…

ISRIZIONE DI COLORO CHE OPERAVANO PRIMA DEL 1° GENNAIO 2006 (art. 68)

Requisiti per l’iscrizione:

1. I soggetti che, alla data del 1° gennaio 2006, esercitavano attività di intermediazione corrispondente a quella per la quale è prevista l’iscrizione nella sezione C del registro, possono essere iscritti in tale sezione a condizione che:

a) siano in possesso dei requisiti stabiliti dall’articolo 17, comma 1, lettere a) e b);
b) siano in possesso di un’adeguata esperienza professionale, consistente nell’avere svolto in via continuativa, almeno nei dodici mesi antecedenti alla data di entrata in vigore del presente Regolamento, attività di produttore diretto per la quale siano stati corrisposti provvigioni o compensi con assolvimento dei relativi obblighi fiscali;
c) venga presentata, entro il 31 dicembre 2006, la domanda di iscrizione con le modalità stabilite dall’articolo 18 e secondo il modello di cui all’allegato n. 8E.

E’ in ogni caso preclusa l’iscrizione al registro, ai sensi del presente articolo, di soggetti che siano stati cancellati dall’Albo nazionale degli agenti di assicurazione o dall’Albo dei mediatori di assicurazione e riassicurazione a seguito di un provvedimento disciplinare di radiazione, salvo che non siano decorsi cinque anni dalla cancellazione.
2. Le imprese che intendono avvalersi dei produttori diretti attestano nella domanda di iscrizione il possesso dei requisiti di cui al comma 1. A tal fine:

a) in relazione ai requisiti di cui al comma 1, lettera a), è considerata idonea l’attestazione basata su documentazione con data non anteriore ai novanta giorni precedenti la data di trasmissione all’ISVAP della domanda di iscrizione;
b) in relazione al requisito di cui al comma 1, lettera b), nel caso in cui l’attività sia stata esercitata presso imprese diverse da quelle che presentano la domanda d’iscrizione, è considerata idonea l’attestazione resa sulla base di adeguate evidenze fornite dai soggetti presso i quali l’attività è stata svolta.

Per un’ulteriore consultazione si rimanda all’articolo 68 del regolamento

Formazione Professionale per gli intermediari assicurativi

Per ottenere l’icrizione alla sezione C del Registro i candidati devono partecipare a corsi di formazione professionale di cui al comma 2 dell’articolo 17 di cui riportiamo uno stralcio:

2. La formazione professionale deve mirare al conseguimento di conoscenze teoriche aggiornate, di capacità tecnico – operative e di comunicazione con la clientela. Essa è impartita dall’impresa che si avvale dei produttori diretti ed è conforme almeno ai seguenti criteri:

a) consiste nella partecipazione, nei dodici mesi antecedenti alla data di presentazione della domanda di iscrizione, a corsi in aula e/o a distanza di durata non inferiore a 60 ore annuali, di cui almeno 30 in aula (aula, videoconferenza o FAD interattiva*.).;
b) ha ad oggetto nozioni normative, tecniche, fiscali ed economiche, concernenti la materia assicurativa, con particolare riferimento alla disciplina dei contratti di assicurazione e alle disposizioni sulla tutela del consumatore, nonché le caratteristiche tecniche e gli elementi giuridici dei contratti assicurativi che verranno distribuiti dai produttori diretti di cui si richiede l’iscrizione;
c) è impartita da docenti specializzati con un’esperienza qualificata nel settore assicurativo, e per docenti specializzati l’ISVAP puntualizza negli Esiti della consultazione del 16 ottobre 2006, che si parla di soggetti con un elevato livello di conoscenza della materia assicurativa (anche derivante da un’esperienza qualificata nel settore) che abbiano anche le necessarie capacità di trasferimento a terzi delle cognizione da acquisire.

d) si conclude con lo svolgimento di un test di verifica delle conoscenze acquisite, all’esito positivo del quale è rilasciato un attestato, sottoscritto dal partecipante al corso e dal responsabile della struttura che ha fornito la formazione, da cui risultino i nominativi dei docenti, il numero di ore di partecipazione al corso, gli argomenti trattati e l’esito positivo del test finale.

* FAD INTERATTIVA: Formazione a distanza con lezioni audio/video abbinate a tecniche interattive, ufficialmente equiparate all’aula dall’ ISVAP, con comunicazione ufficiale sucessiva al Regolamento n. 5 (vedi FAQ Isvap, sesto gruppo).

Per un’ulteriore consultazione rimandiamo all’intero articolo 17 del regolamento

Iscrizione alla Sezione E

Il Registro Unico degli Intermediari Assicurativi comprende anche gli addetti all’attività di intermediazione al di fuori dei locali dell’intermediario iscritto nelle sezioni A, B o D, inclusi i dipendenti e i collaboratori di tali addetti e i subagenti, che devono iscriversi alla Sezione E, sia per quelli che hanno già operato prima del 1° gennaio 2006 sia per quelli che non hanno mai operato.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti è stato utile questo contenuto?

Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Guida Produttore Diretto, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Lascia un commento