IVASS ancora polizze contraffatte

L’IVASS, l’istituto che ha sostituito di fatto l’ISVAP ha reso noto attraverso un comunicato pubblicato sul proprio sito (www.ivass.it) che sono state commercializzate polizze RC auto contraffatte intestate AVIVA Insurance Gruppo ITAS Assicurazioni società per le quali non è stata riscontrata l’autorizzazione o l’abilitazione ad operare in attività assicurative sul territorio nazionale. Le denominazioni sociali indicate riconducono apparentemente ad alcune di una compagnia gruppo Aviva e di una gruppo Itas, nell’ambito delle quali esistono società abilitate ad esercitare nel settore delle RC auto obbligatorie su territorio nazionale, che hanno proceduto a disconoscere le polizze con le intestazioni indicate.

Chi ha contratto polizze RC auto con intestazione “AVIVA Insurance” e “Gruppo ITAS Assicurazioni” andrà incontro all’insussistenza della copertura assicurativa, mentre per gli intermediari sussiste l’espletamento di un’attività vietata dalle disposizioni normative vigenti.

Nel comunicato l’IVASS consiglia di verificare che le società scelte siano autorizzate regolarmente allo svolgimento dell’attività assicurativa prima di sottoscrivere un contratto, consultando il sito dell’istituto di vigilanza (www.ivass.it) ed in particolare:
– gli elenchi delle società italiane ed estere autorizzate ad esercitare in Italia (elenco generale e specifico per il settore RC auto)
– gli avvisi inerenti ai “Casi di contraffazione o società non autorizzate
-il registro unico dedicato agli intermediari assicurativi e agli intermediari dell’Unione Europea.

L’IVASS invita inoltre i consumatori a rivolgersi al numero verde 800-486661 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13,30) e negli altri orari allo  06/421331 per chiedere chiarimenti o informazioni.


Lascia un commento