Intermediari, quando aprire un gruppo Facebook?

Abbiamo più volte parlato dell’importanza di Facebook per la propria strategia di branding. 

“Dare alle persone il potere di condividere e rendere il mondo più aperto e connesso”

Questa è la mission di Facebook. Cosa significa? 

Lo stesso social ha messo in evidenza l’importanza della connessione tra le persone e i gruppi Facebook sono lo strumento per eccellenza per raggiungere questo scopo.

Ti starai, a questo punto, chiedendo a cosa serve un gruppo nella tua esperienza lavorativa. 

Ipotizziamo che tu abbia incontrato un cliente per una consulenza per un mutuo oppure per un’assicurazione sulla casa. 

Quel cliente si è mostrato fortemente interessato al tuo servizio ma, tuttavia, desidera ancora riflettere prima di fare il passo successivo. 

A questo punto che fare? 

La strategia migliore è sicuramente quella di non interrompere il rapporto con quel cliente. 

Tuttavia, non potrai di certo telefonargli di continuo, il risultato sarebbe farlo allontanare. 

In questa fase entra in gioco l’importanza di un gruppo Facebook. 

A chiusura della prima consulenza, potrai, infatti, lasciare al tuo cliente un biglietto da visita sul quale c’è scritto anche il nome del tuo gruppo Facebook e, in questo modo, il tuo potenziale cliente può decidere di farne parte

Lo sappiamo, ancora non ti è del tutto chiaro il senso di questo discorso, continua a leggere…

Una volta che quella persona è entrata nel tuo gruppo potrà innanzitutto conoscerti meglio in quanto potrà leggere delle notizie che tu avrai condiviso sulla tua carriera, premi e riconoscimenti ottenuti e via dicendo. Inoltre, potrà leggere le recensioni di chi ha già acquistato il tuo servizio e ne è rimasto soddisfatto. Tutto ciò farà aumentare nel tuo potenziale cliente la fiducia verso di te che lo spingerà a compiere l’atteso passo successivo. 

Inoltre, un gruppo Facebook è molto utile anche per fidelizzare chi è già un tuo cliente, al fine di spingerlo a mettersi in contatto con te se dovesse averne nuovamente l’esigenza. 

La creazione e soprattutto la gestione di un gruppo Facebook ha delle regole e delle necessità precise se vorrai portarlo al massimo delle sue potenzialità.

Di seguito alcune caratteristiche che un gruppo deve avere per essere considerato efficace: 

  • costruito, ovvero è necessario creare una community di persone attive, realmente interessate al tuo servizio e agli argomenti da te trattati. Questo non significa invitare all’interno di quel gruppo tutti i tuoi amici solo per popolarlo. I membri del gruppo dovranno invece essere degli utenti che realmente potrebbero diventare tuoi potenziali clienti. 
  • moderato, quotidianamente. All’interno del gruppo dovranno esserci delle regole, gli utenti dovranno sempre essere cordiali gli uni con gli altri. Inoltre, è importante che tu abbia un protocollo di gestione dei commenti, in questo modo saprai come comportarti quando qualcuno dei membri non rispetta le regole.
  • animato, soprattutto all’inizio. È necessario fornire delle news o degli argomenti sui quali confrontarsi con la propria community, stimolare la discussione e naturalmente gestirla;

Se sei interessato ad approfondire questo e anche molti altri aspetti della comunicazione digitale, continua a seguire il nostro blog e la Community ufficiale

 

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti è stato utile questo contenuto?

Rating: 6.0/10 (1 vote cast)
Intermediari, quando aprire un gruppo Facebook?, 6.0 out of 10 based on 1 rating

Lascia un commento