Assicurazioni Ramo Vita: l’intelligenza artificiale è il futuro

Il settore delle assicurazioni si trova ad operare in un mondo in cui le aspettative della vita dei clienti sono state trasformate dalla tecnologia. 

L’aspetto economico e la velocità di sottoscrizione sono i fattori strategici con cui le pratiche tradizionali di assicurazione ramo vita si confrontano.

Si tratta di attrarre, coinvolgere e consolidare il rapporto con i clienti attraverso l’intero processo di acquisizione e, al contempo, garantire adeguati margini in un mercato sempre più sfidante. 

Intermediari assicurativi, le regole sono da riscrivere 

la trasformazione digitale, che si basa sull’intelligenza artificiale, sta avvenendo molto più lentamente per il settore assicurativo ramo vita, nonostante sia fondamentale in diversi campi.

Come, ad esempio, per migliorare l’esperienza del cliente, per il coinvolgimento dei dipendenti e i vantaggi economici, prevedere con precisione i risultati, rilevare i rischi e guidare lo sviluppo di nuovi prodotti. 

Gli intermediari assicurativi, in un’ottica di maggiore penetrazione nel mercato ramo vita, dovranno quanto prima attuare un cambio di paradigma.

Questo per favorire il passaggio ad una valutazione del rischio tramite modelli remoti basati sui dati in tempo reale, in ambienti diversi, in modo da servire i clienti, hic et nunc, in modo migliore, più rapido e da garantire la distribuzione delle polizze in modalità on-line.

Oneri e problemi 

Tuttavia, per attuare questo cambio di paradigma sarà necessario assicurare la spiegabilità e la trasparenza dei nuovi modelli di apprendimento automatico e di intelligenza artificiale, come richiesto dalle normative vigenti. 

Pertanto, gli intermediari assicurativi che si occupano del ramo vita, avranno il compito di fornire alle autorità di regolamentazione visibilità sul funzionamento interno dei nuovi modelli e sull’output basato sui dati.

Nuove sfide culturali 

Lo scenario futuro del settore assicurativo è ricco di nuove sfide. 

Una cosa è certa: ogni rivoluzione è preceduta da un cambiamento dei modelli culturali. 

Sappiamo che in Italia il settore assicurativo sta iniziando ad affrontare delle sfide che in altri paesi rappresentano già un’evoluzione radicata. 

Il settore Insurtech ha quindi bisogno di abbandonare gli approcci tradizionali per lasciare spazio all’innovazione, in ogni suo aspetto.

Per compiere questo passaggio gli intermediari assicurativi giocano un ruolo centrale, quello cioè di diffondere questa nuova culturale dell’innovazione e del digitale. 

Essere i promotori del cambiamento, questa è l’urgenza più impellente nel settore dell’intermediazione assicurativa. 

Il nostro blog è un valido aiuto per l’approfondimento di queste ed altre tematiche, puoi consultarlo qui.

 


Lascia un commento