Marketing per intermediari: quattro cose a cui pensare nel 2020

2020, è tempo di assicurarsi che le vostre strategie di marketing nell’intermediazione siano pronte per un nuovo coraggioso arco temporale. Ecco quattro aspetti da tenere in considerazione.

1. Personalizza il tuo contenuto

I contenuti personalizzati non sono una novità, ma grazie a nuove strategie e dati migliori, stanno migliorando le performance ottenute.

La personalizzazione può essere ottenuta in diversi modi, dalle campagne e-mail personalizzate, ai blog personalizzati in base all’utente. Generalmente otteniamo una certa personalizzazione scrivendo e progettando contenuti per fare appello a specifici tipi di pubblico.

Un sondaggio RedPoint Global ha rilevato che il 63% dei consumatori si aspetta elevata personalizzazione del contenuto.

2. Evitare violazioni dei dati

Sebbene i dati possano essere utilizzati per migliorare prodotti, servizi e marketing, i consumatori sono comprensibilmente diffidenti nei confronti di tutti i dati che le aziende hanno su di essi.

I consumatori hanno il diritto di cancellare i propri dati e di rinunciare a vendere o condividere i propri dati. Bisogna prestare molta attenzione alla gestione dei dati raccolti, possono essere un potente strumento di marketing ma anche un boomerang per la propria attività.

Predisporre una pagina dedicata sia alla privacy e un modulo di consenso per la concessione a terzi, è un ottimo modo per non avere brutte sorprese successivamente.

3. Affila i tuoi contenuti

Internet è cresciuto dai primi anni ’90, più di 4,4 milioni di post (blog) sono stati pubblicati ogni giorno da marzo 2019, gli utenti sono anche inondati di e-mail e contenuti social media.

Ovviamente, è difficile leggere tutto il contenuto di un post, o anche una minima parte di esso, devi assicurarti che il tuo contenuto risalti il più possibile. Ciò significa produrre contenuti di qualità e ben scritti che forniscano alle persone le informazioni che desiderano.

Significa anche assicurarsi che le persone possano trovare i tuoi contenuti, strategie come il clustering di contenuti possono migliorare le prestazioni di ricerca, mentre i social media sono assolutamente essenziali per aumentare la tua copertura.

4. Pianifica la tua strategia

Ti chiedi qual è la lunghezza ideale per un post? Vuoi sapere con quale frequenza pubblicare nuovi contenuti? Nel corso degli anni, ci sono stati molti studi che hanno cercato di rispondere a queste domande; il problema è che danno risposte diverse. Perché? Perché non esiste un solo modo per affrontare una strategia di marketing.

Il programma di pubblicazione ideale dipenderà dalla tua strategia e dalle aspettative del cliente, il conteggio delle parole ideale dipenderà dalla complessità dell’argomento.

Ciò non significa che i professionisti del marketing non dovrebbero preoccuparsi di cose come la lunghezza dei post o la frequenza di pubblicazione. Una buona strategia di contenuto dovrebbe assolutamente includere questi fattori. Ma gli obiettivi dovrebbero essere basati su ciò che sai che funziona meglio per le tue campagne, sulla base di esperienza, analisi e test A / B.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti è stato utile questo contenuto?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento