Nuovo preventivatore RCA: schema di Regolamento n. 3/2021

In pubblica consultazione lo schema di Regolamento n. 3/2021 sulle disposizioni relative al Nuovo Preventivatore RCA

Il 30 Aprile sarà pienamente operativo il nuovo preventivatore IVASS.

Il nuovo sistema sarà gratuito e imparziale e consentirà la comparazione dei preventivi RC auto mettendo a confronto le offerte di tutte le compagnie assicurative. Tutto questo in modo trasparente e nell’interesse esclusivo dei consumatori.

Un portale che con pochi clic consentirà di avere sott’occhio tutti i prezzi. Sarà gestito dall’Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni) e dal ministero dello Sviluppo economico. I costi delle polizze potranno essere confrontati senza problemi. Questo grazie a contratti identici diversamente da quanto accade oggi.

Il progetto

I lavori per la realizzazione del progetto di completo rifacimento del servizio di preventivazione online sono iniziati dal settembre del 2018. Lo scopo è stato quello di adeguare il software, l’architettura tecnologica, le banche dati in uso e la capacità infrastrutturale.

E’ quindi da due anni e mezzo che ci si dedica a questo progetto ma i lavori hanno subito un’accelerazione.

Questo si è verificato dopo l’avvenuta definizione del regolamento del contratto base RC auto e del relativo modello elettronico, necessario per garantire l’uniformità e la confrontabilità delle offerte delle compagnie.

Il modello elettronico

Il modello elettronico costituisce infatti lo standard informativo comune. A partire da questo si dovrà – d’ora in poi – basarsi l’offerta delle imprese di assicurazione mediante i propri siti internet e il nuovo preventivatore.

Nel modello predisposto dal MISE le imprese indicheranno ai consumatori un unico prezzo complessivo annuo per il contratto base RC auto, evidenziando separatamente le singole voci di costo.

L’obiettivo dell’IVASS con il nuovo preventivatore pubblico è di contribuire efficacemente alla trasparenza dell’offerta assicurativa, alla concorrenza tra le compagnie, alla mobilità della clientela, alla ulteriore riduzione dei prezzi e, non ultimi per importanza, all’educazione assicurativa dei consumatori italiani e alla contrazione delle frodi assicurative.

E’ possibile presentare eventuali osservazioni, commenti e proposte all’IVASS entro il 25 maggio 2021 all’indirizzo di posta elettronica preventivatore.regolamento@ivass.it.

Per visualizzare il testo originale clicca qui

 


Lascia un commento