Nuovo preventivatore RCA: schema di Regolamento n. 3/2021

In pubblica consultazione lo schema di Regolamento n. 3/2021 sulle disposizioni relative al Nuovo Preventivatore RCA

Il 30 Aprile sarà pienamente operativo il nuovo preventivatore IVASS.

Il nuovo sistema sarà gratuito e imparziale e consentirà la comparazione dei preventivi RC auto mettendo a confronto le offerte di tutte le compagnie assicurative. Tutto questo in modo trasparente e nell’interesse esclusivo dei consumatori.

Un portale che con pochi clic consentirà di avere sott’occhio tutti i prezzi. Sarà gestito dall’Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni) e dal ministero dello Sviluppo economico. I costi delle polizze potranno essere confrontati senza problemi. Questo grazie a contratti identici diversamente da quanto accade oggi.

Il progetto

I lavori per la realizzazione del progetto di completo rifacimento del servizio di preventivazione online sono iniziati dal settembre del 2018. Lo scopo è stato quello di adeguare il software, l’architettura tecnologica, le banche dati in uso e la capacità infrastrutturale.

E’ quindi da due anni e mezzo che ci si dedica a questo progetto ma i lavori hanno subito un’accelerazione.

Questo si è verificato dopo l’avvenuta definizione del regolamento del contratto base RC auto e del relativo modello elettronico, necessario per garantire l’uniformità e la confrontabilità delle offerte delle compagnie.

Il modello elettronico

Il modello elettronico costituisce infatti lo standard informativo comune. A partire da questo si dovrà – d’ora in poi – basarsi l’offerta delle imprese di assicurazione mediante i propri siti internet e il nuovo preventivatore.

Nel modello predisposto dal MISE le imprese indicheranno ai consumatori un unico prezzo complessivo annuo per il contratto base RC auto, evidenziando separatamente le singole voci di costo.

L’obiettivo dell’IVASS con il nuovo preventivatore pubblico è di contribuire efficacemente alla trasparenza dell’offerta assicurativa, alla concorrenza tra le compagnie, alla mobilità della clientela, alla ulteriore riduzione dei prezzi e, non ultimi per importanza, all’educazione assicurativa dei consumatori italiani e alla contrazione delle frodi assicurative.

E’ possibile presentare eventuali osservazioni, commenti e proposte all’IVASS entro il 25 maggio 2021 all’indirizzo di posta elettronica preventivatore.regolamento@ivass.it.

Per visualizzare il testo originale clicca qui

 

ivass

Il decreto Monti sulla spending review ha decretato la nascita dell’IVASS l’istituto di vigilanza sulle assicurazioni che andrà di fatto a sostituire l’attuale ISVAP infatti si prevede che con questo nuovo organismo potrebbe esserci un risparmio di circa il 10% dei costi come comunicato da palazzo Chigi.

A capo del nuovo organismo IVASS ci sarà l’attuale direttore generale della Banca d’Italia Fabrizio Saccomanni, da quello che è possibile leggere nei primi comunicati l’IVASS si occuperà in tutto e per tutto delle funzioni che prima erano controllate dall’ISVAP in particolare:

Vigilanza:
l’IVASS si occuperà di vigilare sulle aziende nazionali ed estere che si occupano di assicurazioni e riassicurazioni in qualsiasi ramo e forma

Documenti
l’IVASS si occuperà di rilasciare le autorizzazioni alle imprese per l’esercizio dell’attività assicurativa

Provvedimenti
spetterà all’IVASS emanare i provvedimenti utili e/o necessari a imprese e singoli

Controllo
l’IVASS controlla tramite ispezioni ed indagini di altra natura le imprese e gli intermediari assicurativi

Regolamentazione
l’IVASS stabilisce regole al fine di garantire la massima correttezza dei comportamenti degli operatori il rispetto delle norme

Sanzioni
l’IVASS in qualità di organismo di controllo è in grado di adottare misure e sanzioni repressive o di proporre nuove al Ministro delle attività produttive

Tutela
Al fine di tutelare i consumatori l’IVASS esamina i reclami prodotti degli stessi nei confronti delle imprese vigilate

Rapporti
con cadenza stabilita l’IVASS elaborerà studi e ricerche sul mercato assicurativo nazionale e internazionale

Lo statuto IVASS:
Stabilisce norme di dettaglio concernenti le competenze degli organi dell’istituto
Tramite facoltà degli direttorio IVASS integrato nomina un segretario generale con compiti di ordinaria amministrazione anche tramite delega del consiglio IVASS
Stabilisce il quorum costitutivi e deliberativi degli organi collegiali e prevede che il direttorio IVASS integrato possa assumere i provvedimenti di sua competenza anche solo con la presenza di uno dei consiglieri previsti
Stabilisce i criteri per conferire deleghe da parte degli organi collegiali
In caso di necessità ed urgenza stabilisce le modalità secondo cui esercitare le funzioni istituzionali
Adotta un codice etico per i dipendenti ed i componenti degli organi
Indica i criteri da adottare per il distacco dei dipendenti dalla Banca d’Italia all’IVASS o viceversa
Stabilisce norme relative alla consulenza ed alla rappresentanza in giudizio dell’istituto
Indica come ottimizzare le risorse, ridurre le spese per il funzionamento e per le collaborazioni esterne.

A seguito del decreto legislativo del 7 settembre 2005 numero 209 la tenuta del lavoro di periti assicurativi e gestione del centro di informazione passa alla CONSAP (concessionaria servizi assicurativi pubblici S.p.A.)

WhatsUp Online
Invia su WhatsApp
Privacy Policy Cookie Policy