IVASS: nuove polizze RCA contraffatte

Neanche il tempo di pubblicare il precedente comunicato che subito l’IVASS segnala un ulteriore caso di contraffazione delle polizze RCA questa volta si tratta di una società con sede legale in Lituania, tale società è abilitata ad operare in Italia nella libera prestazione dei servizi inerenti il ramo della responsabilità civile auto, ma relativi alla responsabilità del vettore non a quella obbligatoria auto. La BTA Insurance Company ha una società che la rappresenta con sede aVilnius in Lituania e sottolinea che tale sede di rappresentanza non ha mai operato in Italia. Come spesso abbiamo ricordato unendoci ai comunicati dell’IVASS, chi sottoscrive questo determinato tipo di polizze subisce sia un danno economico per la truffa, sia un ulteriore danno nel momento in cui si viene sottoposti ad un controllo, perché la polizza è insussistente e quindi il veicolo per il quale è stata stipulata circola sprovvisto di copertura assicurativa.

Molti falsi intermediari scelgono di utilizzare come intestazioni, nomi che ricordano per assonanza operatori del settore, o a volte nominativi identici a tal proposito l’IVASS precisa che già in un comunicato precedente (13 giugno 2011) aveva pubblicato la segnalazione di casi simili di contraffazione relativi all’intestazione  BTA Insurance Joint Stock Company  passata denominazione di BTA Insurance  Company.

Come sempre in questi casi l’IVASS consiglia di consultare l’elenco delle imprese Italiane regolarmente autorizzate ad operare sul nostro territorio e di quelle dell’UE abilitate ad esercitare in Italia (www.ivass.it); è opportuno sempre controllare se l’intermediario con il quale si è scelto di stipulare la polizza sia regolarmente iscritto al Registro RUI (registro unico degli intermediari). Da molto tempo ormai l’IVASS periodicamente e con puntualità pubblica sul proprio sito comunicati relativi ai casi di contraffazione delle polizze, consigliamo quindi di consultarlo regolarmente o consultare la nostra rassegna stampa nella quale riportiamo di volta in volta i casi segnalati dall’autorità di vigilanza sulle assicurazioni.

R&B consulting formazione IVASS OAM news

R&B consulting formazione IVASS OAM news


Lascia un commento