IVASS e la formazione professionale

L’IVASS, l’autorità preposta alla vigilanza sulle assicurazioni e su tutto il settore (in sostituzione del vecchio organismo, l’ISVAP) è da tempo impegnata a promuovere l’importanza della qualifica professionale per lo svolgimento delle attività legate al settore assicurativo.
Per questo motivo nei giorni scorsi l’IVASS ha incontrato le maggiorni associazioni di settore per valutare, discutere e definire le caratteristiche della formazione a distanza (FAD) oltre ai contenuti, i prodotti e soprattutto l’accertamento e la verifica delle competenze e le modalità di controllo e vigilanza sulle imprese che promuovono e commercializzano corsi di formaioni in ambito assicurativo.

Lo scenario plausibile che va delineandosi è quello di una maggiore e crescente qualificazione professionale per tutte le figure previste dal settore in questione e quindi la previsione è che l’obbligo di formazione venga esteso a più categorie, sia che si tratti di aziende operanti sulla rete tradizionale che riguardi quelle operanti tramite canali a distanza. Entro tre settimane da questo primo incontro l’IVASS attende ulteriori spunti e proposte dalle associazioni che via hanno partecipato per integrare le proposte già messe in campo. Tra gli elementi di discussione dell’incontro particolare rilievo assumono il rafforzamento dei requisiti richiesti per poter operare come intermediari assicurativi, l’apertura di un dibattito sulla capillare crescita dei rapporti assicurativi gestiti per via telematica ed una rielaborazione più compatta della disciplina.

Per quanto riguarda la formazione professionale l’intento dell’IVASS è quello di uniformare la regolametazione della formazione e dell’aggiornamento professionale nei settori assicurativo, creditizio e finanziario delineando punti fermi nell’impianto strutturale quali standard organizzativi, modalità dei corsi, requisiti e specifiche richiesti alle imprese di formazione, modalità di controllo e verifica delle competenze acquisite .

Ad oggi ad esempio per poter accedere alla professione di agente o broker assicurativo bisogna sostenere e superare l’esame IVASS per poter successivamente essere iscritti nelle relative sezioni (A per gli agenti e B per i broker) del registro unico degli intermediari (RUI) tenuto dall’IVASS.

 

R&B consulting formazione IVASS OAM news

R&B consulting formazione IVASS OAM news


Lascia un commento