Lettera imprese: polizze vita

Oggetto: Polizze vita a prestazione rivalutabile in euro ed in valuta collegate a gestioni interne separate.Anno 2010 – Rilevazioni statistiche sui rendimenti e sulla composizione delle attività assegnate alle gestioni al quarto trimestre.


L’Autorità ha condotto la consueta analisi sulle gestioni interne separate delle imprese di assicurazione per l’anno 2010 riferita al quarto trimestre di ciascun periodo di osservazione. Tale analisi è stata effettuata sulla base della documentazione inviata dalle imprese in adempimento alle disposizioni vigenti (circolari ISVAP n. 71 del 26 marzo 1987, n. 336/S del 17 giugno 1998, n. 348/S del 27 novembre 1998, n. 471/D del 12 febbraio 2002 e
del provvedimento ISVAP n. 2254 del 4 marzo 2004).
In particolare l’analisi ha riguardato il rendimento realizzato, la composizione e l’ammontare delle attività inserite nelle:

– gestioni interne separate costituite da attività espresse in euro;
– gestioni interne separate costituite da attività espresse in valuta estera.
Le chiusure del quarto trimestre differiscono in funzione del diverso periodo di osservazione delle gestioni interne separate: 30 settembre 2010; 31 ottobre 2010; 30 novembre 2010; 31 dicembre 2010.

Gestioni interne separate collegate a polizze rivalutabili espresse in euro
Al quarto trimestre 2010 le gestioni interne separate in euro sono 385 (386 nell’esercizio precedente), gestite da 72 compagnie assicurative (76 nell’esercizio precedente). La riduzione del numero di società rispetto all’esercizio precedente è dovuta ad operazioni di fusione tra imprese. Il patrimonio complessivo delle gestioni interne separate al quarto trimestre 2010 è pari a 285.514 milioni di euro e registra un incremento del 15,08% rispetto al corrispondente periodo del 2009.
I titoli di debito, che costituiscono gli investimenti prevalenti delle gestioni interne separate, si sono incrementati del 17,63% e presentano un peso percentuale sul totale delle attività dell’88,45% a fronte di una incidenza dell’86,53% rilevata nel 2009. Si registra un incremento del 23,59% dei titoli di Stato che costituiscono il 60,51% del totale delle attività (56,34% nel 2009). In particolare gli investimenti in BTP, pari a 122.703 milioni di euro, presentano un incremento del 41,43% rispetto al 2009 ed una incidenza percentuale del 42,98% sulle attività totali (34,97% nel 2009). Gli investimenti in CCT ammontano a 15.233 milioni di euro (+38,84% rispetto al 2009), con un peso percentuale del 5,34% sul totale delle attività (4,42% nel 2009). Gli investimenti in altri titoli di Stato in euro registrano un decremento del 17,52% attestandosi a 34.595 milioni di euro, con una incidenza del 12,12% sul totale (16,91% nel 2009). Le altre obbligazioni (79.795 milioni di euro, +6,51% rispetto al 2009) incidono per il 27,95% sul totale delle attività (30,2% nel 2009). Tale ultima categoria è prevalentemente rappresentata da obbligazioni quotate in euro, ammontanti a 73.721 milioni di euro (70.169 milioni di euro nel 2009).
I titoli di capitale, pari a 10.910 milioni di euro, registrano un decremento dello 0,29% rispetto al quarto trimestre 2009, con un peso percentuale del 3,82% sul totale delle attività (4,41% nel 2009). L’investimento prevalente nel comparto è rappresentato dalle azioni quotate in euro, ammontanti a 8.566 milioni di euro, che presentano una incidenza del 3% sul totale delle attività (3,51% nel 2009).
Gli altri attivi patrimoniali, ammontanti a 22.054 milioni di euro, registrano una riduzione dell’1,83% rispetto al quarto trimestre 2009, con una incidenza sul totale delle attività del 7,72% a fronte del 9,06% nel 2009. Il decremento è imputabile prevalentemente alla liquidità, pari a 2.446 milioni di euro (-43,38% rispetto al 2009).

Per l’anno 2010 il tasso di rendimento medio lordo ponderato per le giacenze medie delle singole gestioni separate è stato del 3,87%.

Gestioni interne separate collegate a polizze rivalutabili espresse in valuta estera
Le gestioni interne separate in valuta al quarto trimestre 2010 sono 28, contro 32 del precedente esercizio, gestite complessivamente da 14 imprese.
Il patrimonio complessivo delle gestioni interne separate al quarto trimestre 2010 ammonta a 955,4 milioni di euro, in decremento del 2,15% rispetto all’esercizio precedente.
Le attività prevalenti sono rappresentate dai titoli obbligazionari (937,3 milioni di euro) che rappresentano il 98,11% delle attività (97,32% nel 2009). L’investimento prevalente è costituito dai titoli di Stato (579,4 milioni di euro) con un incremento dell’1,34% rispetto al 2009. Il peso percentuale dei titoli di Stato passa dal 58,56% rilevato nel 2009 al 60,65%. I titoli obbligazionari quotati ammontano a 287 milioni di euro, in decremento del 4,97% e con una incidenza sul totale delle attività che dal 30,93% nel 2009 passa al 30,04% nel 2010. I titoli obbligazionari non quotati, pari a 27 milioni di euro, presentano un decremento del 20,54% rispetto al 2009, con una incidenza sul totale delle attività del 2,84% (3,49% nel 2009).
Per l’anno 2010 il tasso di rendimento medio lordo ponderato per le giacenze medie delle singole gestioni separate in valuta è stato del 4,41% (4,47% nel 2009 e 4,49% nel 2008).

Fonte: ISVAP

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti è stato utile questo contenuto?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Commenti disabilitati