Il personal brand per gli intermediari assicurativi

Linkedin e la reputazione digitale

Con l’affermazione della Digital Transformation, l’offerta di servizi di qualunque genere ha di gran lunga superato la domanda. Internet è una grande piazza virtuale, piena di negozi, attrazioni e servizi messi a disposizione dalle numerose persone che la popolano. Come fare a distinguersi?  La risposta è sicuramente quella di lavorare sul proprio personal brand.

L’emergenza che abbiamo vissuto negli ultimi mesi ha fatto sviluppare una consapevolezza circa l’importanza del digitale e alcuni intermediari assicurativi lo hanno compreso. Essi, infatti, hanno iniziato a utilizzare alcuni dei numerosi strumenti digitali, al fine di ottimizzare e incrementare la propria attività lavorativa. Per raggiungere questo obiettivo e farsi spazio nell’ormai affollato mondo del web, diventa fondamentale costruire la propria immagine digitale in maniera professionale, cosicché da ottenere non solo maggiore prestigio, ma riuscire anche a fidelizzare i propri clienti e trovarne di nuovi.  

Uno dei social network che maggiormente riescono a esaltare la professionalità di un intermediario assicurativo è Linkedin. Questo social (www.linkedin.com), infatti, si propone come una rete dedicata ai professionisti, con lo scopo di metterli in comunicazione tra di loro. Dirigenti di aziende, anche importanti multinazionali, intermediari assicurativi, commercialisti, professionisti provenienti da diversi settori e da tutto il mondo si incontrano quotidianamente su Linkedin, per approfondire conoscenze professionali, per avviare collaborazioni che passino dal virtuale al reale o, anche, per trovare nuove opportunità lavorative. 

Linkedin deve essere considerato come un vero e proprio curriculum, dove inserire le attività lavorative svolte, premi e riconoscimenti ottenuti, eventuali pubblicazioni su riviste scientifiche, il percorso formativo e tutto ciò che riguarda la propria figura professionale. Un altro aspetto da non sottovalutare quando si utilizza questo social è come scegliere la propria rete di contatti. Questa, infatti,  è un’operazione da fare con cura, in quanto le persone da seguire contribuiscono alla costruzione del personal brand. Alla luce di ciò è consigliato selezionate innanzitutto le persone con le quali c’è stata una reale interazione, a un convegno o durante una precedente esperienza lavorativa e, successivamente, bisogna individuare gli utenti che hanno un’affinità lavorativa con il proprio profilo, oppure utenti con i quali potrebbero nascere strategiche collaborazioni future. 

Insomma, Linkedin, se utilizzato nella maniera corretta, ha un grandissimo potenziale e offre la possibilità di costruire e divulgare in maniera efficace  il proprio brand. Può essere, infatti, un grande punto di forza per gli intermediari assicurati, i quali potrebbero riuscire ad ampliare il proprio portfolio di clienti ma anche strutturare un brand che possa restituire prestigio e credibilità digitale. 

 

Iscriviti alle nostre community per intermediari digitali
Community facebook
Community Linkedin

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti è stato utile questo contenuto?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento