IVASS: ancora truffe nel settore assicurativo

Ancora una volta un comunicato pubblicato dall’IVASS sul proprio sito pone l’attenzione sul tema delle false polizze RC auto, l’istituto di vigilanza sulle assicurazioni che ha preso il posto dell’ormai ex ISVAP è fortemente impegnato sul tema della sensibilizzazione e dell’informazione ai consumatori sui temi come falsificazione e truffe nel settore assicurativo.

Bisogna prendere atto che l’IVASS sta lavorando sodo almeno in tema di comunicazione, pubblicando in maniera tempestiva comunicati in tema di truffe che provengono spesso da segnalazioni fatte dagli stessi consumatori o dagli addetti del settore assicurativo, questo per contrastare il più possibile un fenomeno che come abbiamo già avuto modo di sottolineare in Italia sta assumendo proporzioni allarmanti.
Questa volta l’ennesimo caso di contraffazione riguarda polizze cauzione che riportano come intestazione “Totalins Insurance Broker in associazione con Allianz Bulgaria Holding”, l’IVASS precisa che la denominazione sociale ALLIANZ BULGARIA HOLDING non si riferisce ad alcuna impresa autorizzata e/o abilitata ad operare sul nostro territorio. Nello stesso comunicato si precisa che la denominazione “TOTALINS INSURANCE BROKER” non trova riscontro in alcun soggetto iscritto al RUI (Registro Unico degli Intermediari) e nemmeno in quello degli intermediari europei, tale denominazione è simile a quella di un intermediario bulgaro “TOTAL INS – INSURANCE BROKER” autorizzato ad operare in Italia in regime di libera prestazione che ha non solo disconosciuto le polizze ma denunciato anche l’utilizzo della modulistica contraffatta.

Il trucchetto di utilizzare denominazioni simili ad intermediari realmente esistenti come intestazioni delle polizze è ormai ben noto, purtroppo i consumatori in cerca di opportunità di risparmio difficilmente riesco a distinguere quella fasulla da quella reale, per questo motivo è bene seguire il consiglio dell’IVASS e consultare con molta attenzione l’elenco degli intermediari ammessi ed abilitati ad operare sul nostro territorio, sia italiani che internazionali.

Sulla vicenda è intervenuta anche l’autorità bulgara precisando che che le polizze in questione risultano rilasciate dalla società NTERNATIONAL BUSINESS STUDIES & CONSULTANCY LTD che ha sede in Inghilterra (Jason Walk- SE93DJ -Eltham- London,), tale società non risulta iscritta al RUI e nemmeno nell’elenco collegato al RUI disconosciuto dalla TOTAL INS – INSURANCE BROKER.

L’IVASS raccomanda di tenere sempre d’occhio i comunicati pubblicati sul proprio sito in materia di contraffazione ed in caso di dubbio di chiamare il contact center attraverso il numero verde 800 48 66 61 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.30 oppure, e negli altri orari chiamando lo 06 42 1331.

R&B consulting formazione IVASS OAM news

R&B consulting formazione IVASS OAM news


Lascia un commento