Contributo di vigilanza IVASS 2021

Si informa che il Ministro dell’Economia e delle Finanze ha accolto la proposta formulata dall’IVASS.

Ammonta allo 0,46 per mille dei premi incassati nel 2020 il contributo di vigilanza per l’esercizio 2021 a carico delle imprese di assicurazione e riassicurazione.

Sono incluse anche le rappresentanze di imprese con sede in un Paese terzo rispetto all’Unione Europea, operanti nel territorio della Repubblica.

Il pagamento

L’aliquota degli oneri di gestione da dedurre dai premi incassati nel 2020 è pari al 4,12% dei predetti premi, così come determinata dall’Istituto con Provvedimento n.91 del 7 novembre 2019.

Il pagamento del contributo a saldo e conguaglio dovrà avvenire entro 30 giorni dal giorno successivo alla data della presente lettera tramite PagoPA.

Il portale è accessibile attraverso l’indirizzo;

https://unimaticaspa.it/

Accesso

L’accesso al portale avviene digitando nel campo username con carattere minuscolo:

  • il codice fiscale italiano nel caso di imprese iscritte nell’Albo delle imprese;
  • il numero di iscrizione IVASS nel caso di imprese comunitarie iscritte negli elenchi in appendice all’Albo.

Al primo accesso la password è uguale allo username, sempre in minuscolo.

Il sistema poi consentirà di generare una password individuale da utilizzare nei successivi accessi.

È possibile pagare l’avviso mediante carta di credito attraverso il portale di Unimatica.

In alternativa, l’avviso potrà essere pagato presso tutti i Prestatori di Servizio di Pagamento (PSP) abilitati al servizio di PagoPa.

In ogni caso, bisognerà seguire le modalità specifiche degli avvisi PagoPa riportate nello stesso.

In caso di difficoltà o problematiche, è possibile contattare il contact center di Unimatica, come indicato dal portale.

In conclusione

Il contributo di vigilanza per l’anno 2021 a carico delle imprese e degli intermediari da oggi è possibile pagarlo fino al 5 novembre 2021 – termine 15 novembre 2021 per le imprese con sede legale in altro Stato aderente allo SEE.

  • Agenti e Broker persone fisiche € 40;
  • persone giuridiche € 230;
  • produttori sez. C € 15.

Nota

Si ricorda che, in occasione del pagamento, dovrà essere compilata e trasmessa all’IVASS, all’indirizzo di posta elettronica contributo.imprese@ivass.it, un’autocertificazione attestante il pagamento.

Questa deve essere sottoscritta dal Direttore Generale dell’impresa o da un suo Delegato, utilizzando il modello di cui al Provvedimento IVASS n. 30/2015.

Per ulteriori approfondimenti si rimanda al sito dell’IVASS: https://bit.ly/3ozeZ77.

 


Lascia un commento