Siti di comparazione online, interviene l'EIOPA

I siti di comparazione attirano l’attenzione dell’Autorità Europea del settore assicurativo, che invia un documento sulle best practice.

Da un po’ di tempo nel nostro paese siti di comparazione online delle polizze si stanno diffondendo sempre di più nel nostro paese, sempre più italiani decidono di affidarsi a questi siti per cercare di risparmiare sulle polizze da stipulare comparando vari preventivi.

Recentemente l’EIOPA, l’Autorità Europea del settore assicurativo, ha stilato un rapporto sulle good practice che questi siti dovrebbero seguire per assicurare una corretta informazione agli utenti che visitano il sito; tra le varie caratteristiche che dovrebbero essere presenti troviamo ad esempio l’indicazione dei fornitori dei prodotti con i quali ha stabilito un legame commerciale, oppure non utilizzare il l’indicazione del prezzo come criterio unico per la comparazione.

Il documento sulle best practice rivolto ai siti di comparazione
Lo scorso 30 gennaio EIOPA ha pubblicato un documento sulle best practice dedicate ai siti che si occupano di comparazione delle polizze, il report illustra una serie di indicazioni che tali servizi di comparazione devono seguire per assicurare una corretta informazioni agli utenti ed un servizio trasparente.
In particolare il documento pone l’accendo sul fornire informazioni chiare e semplici agli utenti come ad esempio i contatti ai quali fare riferimento per poter sporgere un eventuale reclamo sui prodotti acquistati tramite il sito, indicazioni chiare e dettagliate relative alle caratteristiche delle coperture assicurative proposte. Un appunto viene dedicato anche al prezzo, che non dovrebbe essere ritenuto come parametro principale per la comparazione, inoltre lo stesso deve essere complessivo di tutti i costi e gli oneri che spettano al consumatore, al fine di avere una reale comparazione comprensiva di tutto. Il linguaggio utilizzato in questi siti dovrebbe essere comprensibile dalla maggior parte degli utenti che li visitano, molti infatti lamentano un massivo utilizzo di termini tecnici che rendono la lettura e la comprensione delle informazioni proposte abbastanza difficoltose.

I siti di comparazione delle polizze assicurative sono un trend emergente del settore, ma devono comunque garantire un adeguato livello di trasparenza e chiarezza nei confronti degli utenti che spesso sono confusi dalle troppe informazioni presenti spesso proposte in maniera poco comprensibile.

siti di comparazione polizze online

siti di comparazione polizze online

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti è stato utile questo contenuto?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

One Comment

IVASS: Intermediazione web tra innovazione e agenzie | Formazione Intermediari

[…] assicurativo ha da qualche tempo messo sotto esame i comparatori online (ne abbiamo già parlato qui), un canale online che in pochi anni si è diffuso enormemente tra i consumatori che consultano […]


Lascia un commento