Le nuove sfide del mercato assicurativo

Una società in continua evoluzione impone per sua stessa natura un continuo aggiornamento ed una costante riconfigurazione della propria professionalità, il settore assicurativo ne è da anni un esempio chiaro e tangibile. La crisi finanziaria unita ad una insofferenza ed insicurezza sociale crescenti hanno portato ad una vasta domanda di welfare richiamando tutto il comparto assicurativo a nuovi prodotti, nuove figure professionali, nuove categorie attraverso i quali si declinano nuove opportunità di mercato per gli operatori.

Il rischio è ormai diventato un fattore cruciale nella nostra società, una variabile che ormai deve essere presa in considerazione dalle famiglie e dalle imprese, oggi i professionisti come intermediari e subagenti assicurativi sono chiamati a colmare la piccola voragine che si è aperta nel mercato per sopperire con prodotti su misura che limitino i rischi che possono incidere in un contesto come quello attuale su ambiti quali vita, patrimonio, salute, reddito, se aggiungiamo anche prodotti come le RC professionali è comprensibile come l’intero arco di una persona sia esposto al fattore rischio.

A quanto detto vanno aggiunte le modifiche del settore pensionistico, prodotti come le assicurazioni sulla vita ad esempio o le pensioni complementari hanno visto negli ultimi anni una vera e propria crescita esponenziale richiedendo agli intermediari assicurativi una vasta gamma di prodotti e soluzioni talvolta elaborati su misura per il cliente specifico. Altra innovazione delle figure professionali come gli intermediari ed i broker assicurativi è quella di riuscire a elaborare, proporre e commercializzare prodotti sempre più personalizzati in base alle esigenze della clientela, che tramite la rete riesce a confrontare più velocemente numerosi preventivi; questo porta gli intermediari ad essere sempre aggiornati per poter rispondere in maniera adeguata alle mutazioni socio-economiche in atto.


L’intermediario assicurativo oggi deve poter gestire l’intero arco del rischio che si tratti del singolo, delle famiglie o di un’impresa, questo professionista deve possedere un bagaglio tecnico che possa colmare le richieste che vengono dal mercato.

R&B consulting formazione IVASS OAM news

R&B consulting formazione IVASS OAM news


Lascia un commento