Prova Valutativa su richiesta anno 2021

Informazioni utili

Il Bando relativo alla prova valutativa ‘su richiesta’ per l’anno 2021 è stato pubblicato nel mese di Gennaio. La prova consente – alle società di capitali iscritte o in iscrizione negli Elenchi dell’Organismo – di richiedere la prova valutativa per i propri dipendenti e collaboratori.

Come inviare la richiesta

La richiesta deve essere presentata mediante la compilazione dell’apposito Modulo e della lista candidati presenti sul sito. I materiali devono poi essere inviati tramite pec all’indirizzo prova.valutativa@pec.organismo-am.it.

Il numero minimo di candidati consentito è di 35.

Ciascuno di essi deve possedere i requisiti tecnico-informatici e deve essersi registrato sul portale OAM. Ciascun candidato, inoltre, deve anche inserire un indirizzo di posta elettronica che dovrà controllare a candenza regolare, in quanto potrebbero arrivargli delle comunicazioni importanti.

Ricevuta la richiesta, l’Oam stabilisce le date e gli orari in cui si svolgeranno la sessione/i d’esame. Queste informazioni sono poi comunicate alla società richiedente che sarà tenuta al versamento delle quote per ciascun candidato alla prova.

Contributo da versare

Il contributo richiesto per la partecipazione a ciascuna sessione, pari ad Euro 100,00 per candidato, deve essere integralmente versato dal soggetto richiedente entro cinque giorni dalla ricezione della conferma di disponibilità all’indizione della sessione da parte dell’Organismo.

Inoltre, ciascun candidato deve poi dichiarare i propri dati identificativi, nonché i requisiti di onorabilità e professionalità e di aver frequentato un corso di formazione professionale.

La conferma dell’avvenuta prenotazione è poi inviata tramite pec dall’Organismo a ogni singolo candidato che riceverà anche le credenziali per l’accesso alla prova.

Struttura della prova valutativa

La prova valutativa consta di 20 domande a scelta multipla e risposta singola e deve essere svolta in un massimo di 20 minuti.

Le domande sono prese random da un database pubblicato sul sito dell’OAM e a cui si può accedere liberamente.

Pertanto, nel Bando sono riportate anche le cause di esclusione dalla prova e d’invalidità della stessa.

La procedura di avvio della prova è affidata a una Commissione esaminatrice, la cui composizione è pubblicata sul portale, che monitora i candidati connessi, verifica il tempo residuo e l’eventuale presenza di cause d’invalidità della prova.

Per ulteriori dettagli si rimanda al Bando pubblicato sul portale OAM all’indirizzo https://www.organismo-am.it/


Lascia un commento