Bando Esame OAM – sessioni 1,2 e 3 2019

BANDO D’ESAME
Indizione delle sessioni 1, 2 e 3 per l’anno 2019 delle prove d’esame per l’iscrizione negli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi
L’OAM – Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi (di seguito Organismo),
visto il titolo VI-bis del decreto legislativo del 1 settembre 1993, n. 385, e successive modificazioni;
visti gli articoli 21, 22, 23, 24 del Decreto Legislativo del 13 agosto 2010, n. 141; visto il Regolamento interno dell’Organismo;
DELIBERA

Art. 1
Sessioni e sedi della prova d’esame

  1. Sono indette per l’anno per l’anno 2019 le sessioni 1, 2e 3della prova d’esame per l’iscrizione negli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi che si svolgeranno:
    • –  sessione 1 2019: il giorno 11 marzo 2019, ore 10:30, Roma;
    • –  sessione 2 2019: il giorno 11 marzo 2019, ore 13:30, Roma;
    • –  sessione 3 2019: il giorno 11 marzo 2019, ore 16:30, Roma.
  2. La prova d’esame si svolge nella città, nella sede e nella data riportata nell’Allegato 1 annesso al presente bando.
  3. La data indicata può subire variazioni – opportunamente tempestivamente comunicate mediante la pubblicazione nell’home page del portale www.organismo- am.it – in caso di eventi eccezionali, in ragione dell’effettivo numero di candidati prenotati per le sessioni d’esame, o comunque per eventi non imputabili all’OAM.

Art. 2
Ammissione alla prova d’esame

  1. Possono essere ammessi alla partecipazione alla prova d’esame i soggetti che:
    1. abbiano effettuato la registrazione al portale www.organismo-am.it, accedendo alla sezione “Registrazione” ed abbiano effettuato la prenotazione alla prova d’esame nei termini indicati al successivo art. 3;
    2. abbiano versato nei suddetti termini il contributo richiesto per la prenotazione indicato al successivo art. 5;
    3. abbiano partecipato a un corso di formazione sulle materie rilevanti per l’esercizio dell’attività di Agente in attività finanziaria e Mediatore creditizio, ai sensi dell’art.14 del Decreto Legislativo 13 agosto 2010 n.141, così come disciplinato nell’art. 3 della Circolare OAM n. 1914.

Art. 3
Modalità e termini di prenotazione della prova d’esame

  1. La domanda di prenotazione della prova d’esame deve essere compilata e presentata esclusivamente in via telematica mediante l’apposita procedura disponibile sul portale www.organismo-am.it e redatta secondo le modalità ivi indicate.
  2. Le prenotazioni ed i relativi termini di presentazione delle domande per le singole sessioni d’esame saranno gestite esclusivamente attraverso la piattaforma informatica dell’OAM.
  3. Le prenotazioni dei candidati per la partecipazione alle singole sessioni d’esame, previo pagamento del contributo previsto dall’articolo 5, possono essere effettuate a partire dal giorno 18 febbraio 2019.
  4. Per ciascuna sessione il candidato può presentare una sola domanda di prenotazione con indicazione della sede d’esame, così come specificate nell’Allegato 1, fino ad esaurimento dei posti disponibili nella sede scelta dal candidato.
  5. Le prenotazioni alla prova d’esame possono essere effettuate esclusivamente entro e non oltre il 4 marzo 2019.
  6. Per il riconoscimento dei benefici previsti dall’articolo 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 («legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate») i candidati portatori di handicap, ai sensi dell’articolo 3 della medesima legge, che ne facciano documentata richiesta a mezzo lettera raccomandata AR da far pervenire alla sede dell’OAM (Piazza Borghese n.3, 00186 – Roma) almeno 10 giorni prima della data prescelta per la prova d’esame, sono assistiti nella lettura dei quesiti e nella compilazione delle risposte da personale incaricato dall’OAM che non potrà dare loro suggerimenti.
  7. Peripredetticandidatiportatoridihandicapiltempoadisposizioneperlosvolgimento della prova d’esame può essere aumentato di ulteriori quaranta minuti.

Art. 4
Modalità e termini di cancellazione della prenotazione della prova d’esame

  1. La cancellazione della prenotazione della prova d’esame deve essere effettuata esclusivamente in via telematica mediante l’apposita procedura disponibile sul portale www.organismo-am.it e secondo le modalità ivi indicate.
  2. Le cancellazioni delle prenotazioni della prova d’esame ed i relativi termini per le singole sessioni d’esame saranno gestite esclusivamente attraverso la piattaforma informatica dell’OAM.
  3. Le cancellazioni delle prenotazioni della prova d’esame possono essere effettuate esclusivamente entro e non oltre il 4 marzo 2019.

Art. 5
Contributo per la prenotazione alla prova d’esame

  1. Il contributo richiesto per la partecipazione a ciascuna sessione d’esame pari ad Euro 120,00 deve essere versato, prima della prenotazione della prova, sul conto corrente n. 000102315663, intestato a OAM ASSOCIAZIONE (IBAN: IT51E0200805181000102315663), indicando tassativamente nella causale il nominativo e il codice fiscale del soggetto a favore del quale il contributo è versato.
  2. Ai fini della validità della prenotazione, il candidato deve indicare al momento della prenotazione stessa il codice di riferimento operazione (TRNCRO) relativo al versamento del contributo previsto al comma precedente.
  3. Le informazioni riguardanti le modalità di pagamento del suddetto contributo sono disponibili sul portale www.organismo-am.it.
  4. Il contributo è rimborsabile esclusivamente nel caso in cui la prova d’esame venga revocata per motivi imputabili all’OAM, nel caso in cui il candidato abbia cancellato la prenotazione alla prova d’esame nei termini previsti dal precedente art. 4 o per il verificarsi di una delle cause impeditive disciplinate dai successivi commi 5, 6 e 7.
  5. Le cause impeditive di cui al comma precedente sono individuate in via tassativa come segue:
    1. decesso del coniuge o convivente, purché la stabile convivenza risulti da certificazione anagrafica, di parenti entro il 2° grado o affini, verificatosi il giorno della data prescelta per lo svolgimento della prova o entro i 3 giorni lavorativi precedenti la stessa;
    2. evento morboso grave del candidato tale da richiedere la degenza ospedaliera nella data prescelta per lo svolgimento della prova.
  6. La documentazione comprovante il verificarsi delle cause impeditive di cui al comma precedente deve necessariamente comprendere:
    1. copia del certificato di morte, nel caso previsto dal comma precedente, lett. a);
    2. documentazione medica rilasciata dall’Azienda ospedaliera comprovante la degenza nella data della prova, nel caso previsto dal comma precedente, lett. b).
  7. La richiesta di rimborso unitamente alla documentazione di cui al comma precedente deve essere trasmessa alla sede dell’OAM (Piazza Borghese n. 3, 00186 – Roma) a mezzo lettera raccomandata AR, entro 30 giorni dalla data di svolgimento della prova d’esame il cui contributo è oggetto di richiesta di rimborso.

Art. 6
Invalidità della domanda di prenotazione e di cancellazione della prenotazione

  1. Non saranno prese in considerazione, e comportano quindi l’esclusione dalla prova d’esame nella sessione prescelta dal candidato, le domande di prenotazione presentate in maniera non conforme a quanto stabilito dal presente bando, ovvero in caso di mancanza della indicazione di un valido codice di riferimento operazione (TRNCRO) del contributo previsto per la prenotazione.
  2. Non saranno prese in considerazione le richieste di cancellazione delle prenotazioni presentate in maniera non conforme a quanto stabilito dal presente bando.

Art. 7
Conferma dell’avvenuta prenotazione

  1. Il giorno, l’ora e la sede effettiva di svolgimento della prova d’esame sono confermati ai singoli candidati sul portale dell’OAM al completamento della procedura di prenotazione effettuata, tenuto conto della disponibilità dei posti per ciascuna sessione d’esame.

Art. 8
Materie della prova d’esame

  1. Le materie della prova d’esame sono di seguito indicate. I quesiti della prova d’esame saranno ripartiti nei termini percentuali indicati accanto a ciascuna materia:
    Il sistema finanziario e l’intermediazione del credito:
    – i soggetti operanti nell’intermediazione creditizia: gli intermediari bancari, gli intermediari finanziari e gli intermediari del credito;
    – il sistema istituzionale preposto alla regolazione e al controllo del sistema finanziario;
    – i mediatori creditizi e gli agenti in attività finanziaria inparticolare: attività svolta, requisiti richiesti, sistema di vigilanza
    40%
    Aspetti tecnici e normativi delle forme di finanziamento:
    mutui, prestiti personali, affidamenti finalizzati, leasing, factoring, cessione del quinto dello stipendio e della pensione, aperture di credito, carte di credito, deleghe di pagamento, concessione di garanzie
    30%
    La disciplina sulla trasparenza nei contratti bancari, nel credito ai consumatori e nell’attività di mediazione creditizia 20%
    Elementi sulla valutazione del merito creditizio: come esaminare il bilancio familiare ed il fabbisogno finanziario d’impresa 10%
    La disciplina antiriciclaggio ed antiusura
    Servizi di pagamento
    La disciplina in tema di intermediazione assicurativa
    Disciplina dei reclami e dell’Arbitro bancario e finanziario

Art. 9
Prova d’esame

  1. La prova d’esame consta di una prova scritta, della durata di 90 minuti, salvo quanto indicato al precedente articolo 3, ultimo comma, con assegnazione a ciascun candidato di un questionario composto di 60 quesiti a scelta multipla e risposta singola.
  2. I quesiti sottoposti ai candidati sono estratti nel rispetto delle percentuali previste dall’articolo 8 da un database di domande pubblicato, con le relative risposte, sul portale www.organismo-am.it.
  3. Il candidato può selezionare solamente una delle quattro soluzioni proposte per ogni quesito. Per ogni domanda alla quale sia stata selezionata l’opzione corretta viene attribuito un punteggio pari a 1; ad ogni domanda per cui è stata selezionata una risposta errata non viene detratto alcun punteggio. In caso di risposta non data, non viene assegnato né detratto alcun punteggio.
  4. Al candidato che risponde in modo esatto a tutte le domande è attribuito il punteggio formale di 6060. La prova d’esame si intende superata con un punteggio non inferiore a 3660.
  5. Il risultato ottenuto alla prova d’esame è comunicato ai partecipanti attraverso il portale www.organismo-am.it.
  6. In caso di esito negativo della prova d’esame, il candidato può presentare, a mezzo lettera raccomandata AR, reclamo motivato all’OAM entro e non oltre il termine di 30 giorni dalla data di comunicazione all’interessato, tramite il portale www.organismo- am.it, dell’esito della prova.

Art. 10
Svolgimento della prova d’esame

  1. Per essere ammessi a sostenere la prova d’esame i candidati devono presentarsi alla sede dell’esame entro gli orari indicati nell’Allegato 2 ed esibire, al momento dell’accesso, un documento di riconoscimento con fotografia in corso di validità.
  2. I candidati sono tenuti a verificare regolarmente, nei giorni precedenti la prova d’esame, l’indirizzo PEC utilizzato per la registrazione al portale dell’Organismo, per verificare eventuali richieste da parte dell’Organismo relative ad ulteriore documentazione da presentare al momento dell’accettazione in sede d’esame.
  3. Il materiale della prova d’esame è composto da una “Scheda anagrafica”, un “Questionario” ed un “Foglio risposte”, per la cui compilazione e consegna a fine prova è necessario attenersi a quanto indicato sul materiale stesso ed alle indicazioni impartite dalla Commissione esaminatrice prima dell’inizio della prova.
  4. Ai fini della correzione della prova d’esame, è preso in considerazione esclusivamente il “Foglio risposte” compilato e consegnato dal candidato.
  5. Lo svolgimento di ciascuna prova deve avere carattere anonimo, pena l’annullamento, pertanto sul “Foglio risposte” non devono comparire né il nome del candidato, né segni identificativi di alcun tipo. Il compito è riconosciuto solo attraverso il “codice a barre” ripetuto su ciascun foglio contenuto nella stessa busta. Le generalità del candidato devono essere indicate solo sulla “Scheda anagrafica”, che verrà custodita a parte, separatamente dal “Foglio risposte”.
  6. I candidati sono quindi tenuti a verificare e garantire l’integrità degli elaborati della propria prova e dei “codici a barre” ivi presenti, consegnandoli al termine della prova correttamente compilati e privi di qualsivoglia sigla o segno identificativo eo distintivo.
  7. La correzione avviene informa anonima, mediante lettura ottica delle risposte segnate esclusivamente sul “Foglio risposte” e relativa assegnazione dei punteggi. Successivamente, tramite i “codici a barre”, si procede con l’abbinamento del “Foglio risposte” ed il nome indicato sulla “Scheda anagrafica” contrassegnata dallo stesso codice.
  8. Durante la prova d’esame, a pena di esclusione dalla prova stessa, i candidati non devono comunicare tra loro né con l’esterno e non possono avvalersi di alcun appunto o pubblicazione anche ufficiale, supporto esterno o strumento idoneo alla memorizzazione di informazioni o alla trasmissione di dati (ad esempio telefono cellulare, smartphone, tablet,orologi digitali, ecc.).
  9. Le uscite al bagno non sono consentite durante la prova d’esame, se non in casi eccezionali ed accompagnati da un membro di vigilanza. In tali casi, il candidato deve depositare alla cattedra della Commissione esaminatrice eventuale cellulare eo qualunque altra apparecchiatura elettronica (smartphone, tablet, orologi digitali, ecc).
  10. In caso di comportamenti contrari alle disposizioni contenute nel presente Bando e alle istruzioni impartite prima della prova, la Commissione esaminatrice può disporre l’annullamento della prova, con effetto immediato.

Art. 11
Commissione esaminatrice

  1. Il Comitato di gestione dell’OAM, almeno 10 giorni prima della data prevista per ciascuna sessione, nomina una Commissione d’esame composta da non meno di tre e non più di cinque commissari, di cui almeno uno, che svolge le funzioni di Presidente, è scelto fra i componenti del Comitato di gestione dell’OAM. La Commissione presiede allo svolgimento della prova d’esame e ne attesta i risultati, redigendo apposito verbale.
  2. La composizione della Commissione d’esame è pubblicata sul portale www.organismo-am.it entro il termine previsto dal comma precedente.
  3. I componenti della Commissione d’esame devono possedere i requisiti di onorabilità previsti dall’articolo 15 del Decreto Legislativo del 13 agosto 2010 n. 141.

Art. 12
Trattamento dei dati personali

  1. Ai sensi dell’articolo 13 del Decreto Legislativo n. 1962003, in materia di protezione dei dati personali, i dati forniti dai candidati sono raccolti e conservati presso l’OAM per le finalità di gestione dell’esame e sono trattati, anche in forma automatizzata, per le predette finalità e conformemente alla legge ed al presente bando.
  2. Il trattamento suddetto avverrà a cura delle persone preposte alle varie fasi di svolgimento della prova d’esame. I dati potranno essere comunicati a soggetti terzi, che forniranno specifici servizi di archiviazione ovvero servizi elaborativi strumentali allo svolgimento della prova nel rispetto di quanto previsto dalla legge, nonché alle amministrazioni pubbliche a fini di verifica di quanto dichiarato dai candidati, ovvero negli altri casi previsti da leggi e regolamenti.
  3. Il conferimento dei dati personali richiesti nella domanda di prenotazione alla prova d’esame è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione. Il rifiuto a fornire i dati richiesti comporterà l’impossibilità per il candidato di essere ammesso alla prova d’esame.
  4. I dati idonei a rivelare lo stato di salute dei candidati sono trattati per l’adempimento degli obblighi previsti dalla legge n. 1041992.
  5. Agli interessati competono i diritti di cui all’articolo 7 del citato Decreto Legislativo, tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che li riguardano nonché alcuni diritti connessi tra cui quello di rettificare, aggiornare, completare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.

Art. 13
Pubblicazione del bando

  1. Il presente bando è pubblicato sul portale www.organismo-am.it almeno 30 giorni prima della data prevista per lo svolgimento di ciascuna sessione.

Allegato 1

SESSIONE 1/2019
SEDE DATA E ORA INIZIO PROVA
ROMA Via Cavour, 50 – 00184 Presso “Centro Congressi Cavour – Sala Cavour” 11 marzo 2019 ore 10:30
SESSIONE 2/2019
SEDE DATA E ORA INIZIO PROVA
ROMA Via Cavour, 50 – 00184 Presso “Centro Congressi Cavour – Sala Cavour” 11 marzo 2019 ore 13:30
SESSIONE 3/2019
SEDE DATA E ORA INIZIO PROVA
ROMA Via Cavour, 50 – 00184 Presso “Centro Congressi Cavour – Sala Cavour” 11 marzo 2019 ore 16:30

Allegato 2

SESSIONE 1/2018
SEDE DATA E ORARIO ACCETTAZIONE
ROMA Via Cavour, 50 – 00184 Presso “Centro Congressi Cavour – Sala Cavour” 11 marzo 2019
Inizio accettazione ore 10:00 Termine accettazione ore 10:30
SESSIONE 2/2018
SEDE DATA E ORARIO ACCETTAZIONE
ROMA Via Cavour, 50 – 00184 Presso “Centro Congressi Cavour – Sala Cavour” 11 marzo 2019 Inizio accettazione ore 13:00 Termine accettazione ore 13:30
SESSIONE 3/2018
SEDE DATA E ORARIO ACCETTAZIONE
ROMA Via Cavour, 50 – 00184 Presso “Centro Congressi Cavour – Sala Cavour” 11 marzo 2019 Inizio accettazione ore 16:00 Termine accettazione ore 16:30

Come raggiungere il centro congressi Cavour

Clicca qui per scaricare il documento originale

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti è stato utile questo contenuto?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento