Truffe assicurative raddoppiate in un anno

Ormai è un dato di fatto il settore assicurativo è sotto assedio di truffatori e falsi intermediari, dati recenti attestano che in un anno le truffe sono raddoppiate, il fenomeno che si registra a livello nazionale sta realmente iniziando ad assumere contorni preoccupanti poiché le segnalazioni dei falsi intermediari si moltiplicano di mese in mese.

I casi di prodotti assicurativi falsi segnalati denunciati dall’IVASS sono 11 nei primi 8 mesi del 2013, nello stesso periodo dell’anno precedente erano 5 e 7 nel 2011.

Offerte allettanti, ma dietro si nasconde una truffa
Molte delle offerte presenti in rete presentano messaggi molto allettanti che promettono prezzi stracciati, sconti fino al 50% sulle tariffe rc auto, validità piena dei documenti rilasciati; solo alcuni esempi di come attraverso queste offerte si cerchi di far leva sulla ricerca spasmodica di occasioni di risparmio per truffare ignari e poco accorti consumatori italiani.
C’è da dire che spesso questi falsi intermediari utilizzano per le intestazioni nomi che hanno un’assonanza molto forte con compagnie assicurative nazionali ed internazionali abbastanza note, in questo motivo giocando sull’equivoco inducono molti a cliccare sull’offerta ed a stipulare la polizza confidando nella fiducia dei clienti.

Come controllare la veridicità dei dati dell’Intermediario
L’IVASS già da qualche tempo ha iniziato una lunga battaglia contro il fenomeno dei falsi intermediari e delle polizze RC auto fasulle, per poter controllare la veridicità degli intermediari basta visitare il sito dell’autorità di vigilanza sulle assicurazione (www.ivass.it) e dare uno sguardo all’elenco degli intermediari italiani e UE regolarmente iscritti al RUI e quindi autorizzati sul nostro territorio. Inoltre, prima di stipulare una polizza, soprattutto se si tratta di questo tipo di RC auto, è sempre consigliabile consultare i comunicati relativi alle polizze contraffatte presente sul sito dell’IVASS.

Per coloro che avessero ulteriori dubbi possono contattare il contact center dell’IVASS tramite

R&B consulting formazione IVASS OAM news

R&B consulting formazione IVASS OAM news

il numero verde 800 48 66 61 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.30.

 

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti è stato utile questo contenuto?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento