Mercato assicurativo sempre più orientato all’analisi dei dati

L’analisi dei dati piace sempre di più al mercato assicurativo

Quali polizze sono le più vendute nella tua impresa? di quali vengono richieste più informazioni o preventivi? quali tipi di polizze di cui non disponi hanno più richieste nella tua agenzia?
Che posto occupa nella tua azienda l’analisi dei dati? Se è come nella maggior parte delle imprese assicurative, probabilmente si sta appena iniziando a mettere a fuoco questa opportunità e la sfida per il futuro, in molti casi infatti, i responsabili IT non sono pronti a gestire la mole di nuovi dati e attraverso le applicazioni per l’analisi.

Un recente studio americano suggerisce che le imprese assicurative stanno cominciando solo ora a cercare di utilizzare i dati di cui dispongono. L’indagine su un campione di 400 imprese evidenzia che l’81% di esse ritiene l’analisi dei dei dati come una delle loro priorità strategiche principali, solo il 37% vede le infrastrutture di dati, competenze e la governance di alta qualità un investimento su lungo periodo.

È interessante notare che l’indagine rileva che le compagnie di assicurazione hanno più probabilità di essere avanti nel diventare “innovatori nel settore dei dati” rispetto ai loro omologhi dei fondi pensione ad esempio (44%, contro il 22%).

Il rapporto definisce “innovatori di dati”, le aziende che mettono a frutto l’analisi dei dati e una infrastruttura avanzate per gestirli, insieme a competenze e governance di alta qualità.

Dall’analisi dei dati è possibile infatti evincere quali sono i settori di rischio su cui investire, e le imprese stanno cominciando a capire che il futuro è di chi (attraverso i dati) riesce a prevederlo, le aziende meno “datacentriche” hanno sicuramente meno possibilità di sopravvivenza.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti è stato utile questo contenuto?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento