Mediatore creditizio il nuovo ruolo chiave

Il ruolo del mediatore creditizio cresce sempre più in importanza

Nell’ambito di un contesto economico in affanno e che non riesce a vedere spiragli di ripresa la figura professionale del mediatore creditizio assume sempre più un ruolo chiave, la ripresa economica infatti passa anche per la capacità dei mediatori di operare in maniera più libera.
Con la sostanziale rivisitazione della figura del mediatore creditizio si pongono oggi alcuni limiti legati al fatto che la consulenza di questo professionista non è ancora uno strumento diffuso in Italia ne dalle banche ne dai privati; molto spesso mancano infatti le condizioni che possano definire in maniera chiara sia l’operato di un mediatore del credito sia le modalità attraverso le quali viene esercitato.

Il mediatore creditizio, il confronto con gli altri paesi
L’approccio all’accesso del credito in Italia differisce rispetto a quanto accade negli altri paesi, il 20% dei mutui italiani proviene dal canale indiretto diversamente rispetto al Regno Unito in cui questo stesso dato sale al 50%, questo perché in generale nel contesto internazionale l’attività e la professionalità degli intermediari nell’esercizio della loro consulenza sono strumenti attivi nel processo di accesso al credito e riconosciute sia dalle banche che dai consumatori.
La riforma strutturale dei mediatori creditizi ha consentito l’innalzamento della loro professionalità a livelli che sono tra i più alti d’Europa, grazie anche ai numerosi requisiti richiesti per poter esercitare questa professione; questo porta il mediatore creditizio ad essere un vero e proprio partner delle banche.
Attraverso il continuo aggiornamento professionale i nostri mediatori sono in grado di offrire esperienza a 360° con una consulenza completa per il consumatore, il fattore più importante per le banche che costituisce anche un vantaggio risiede nel fatto che questi professionisti effettuano anche una selezione delle pratiche, riducendo soprattutto il fattore di rischio e garantendo quindi grande giovamento per tutto il comparto.

Il mediatore creditizio un perno importante per le banche
Avendo una quota importante di mercato le banche possono avvalersi del mediatore creditizio per intercettare i bisogni di target di consumatori differenti che possono rivolgersi a questo professionista per una consulenza su misura, consulenza che sempre più spesso gli istituti bancari non riescono ad offrire.

R&B consulting formazione IVASS OAM news

R&B consulting formazione IVASS OAM news

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti è stato utile questo contenuto?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento