esame ivass

In anticipo l’annuncio della prossima sessione d’esame IVASS 2017

La comunicazione ufficiale sarà pubblicata in Gazzetta Ufficiale entro la prima metà del mese di settembre 2017, come precisato lo scorso Giugno dall’IVASS.

Ad oggi siamo in grado di affermare che la prova scritta ci sarà il 24 ottobre 2017 a Roma, data citata in un documento pubblicato sul sito dell’IVASS (precisamente a pag.3), relativo ad una gara d’appalto per la locazione di un’aula per la data sopracitata e per la successiva (necessaria per la correzione del test).

La location che ha vinto la gara d’appalto è la nuova Fiera di Roma, pertanto sarà la sede dove si svolgerà la prova scritta.

Esame IVASS RUI 2017: per coloro che intendono sostenere la prova è necessario presentare la domanda di ammissione per via telematica

A pena di esclusione, il candidato dovrà presentare la domanda di ammissione alla prova di idoneità esclusivamente in via telematica, entro la data di scadenza indicata al comma 3, utilizzando l’applicazione informatica accessibile all’indirizzo www.ivass.it. Non sono ammesse altre forme di produzione o di invio delle domande di partecipazione alla prova di idoneità.

La data di presentazione della domanda di ammissione alla prova è certificata dal sistema informatico. Dopo il termine di scadenza indicato, il sistema non permetterà l’accesso né l’invio della domanda. Al fine di evitare un’eccessiva concentrazione negli accessi all’applicazione in prossimità della scadenza del termine, si raccomanda vivamente di presentare per tempo la domanda, tenuto anche conto del tempo necessario per completare l’iter di iscrizione.

Nella domanda di ammissione alla prova di idoneità i candidati dovranno dichiarare:

    1. cognome e nome;
    2. luogo e data di nascita;
    3. codice fiscale;
    4. comune di residenza e relativo indirizzo;
    5. domicilio (se diverso dalla residenza) e numero telefonico per eventuali comunicazioni;
    6. estremi di un documento di identità in corso di validità;
    7. titolo di studio posseduto, con l’indicazione della data del conseguimento e dell’Istituto presso il quale è stato conseguito, completa di sede e relativo indirizzo;
    8. il codice identificativo numerico di 14 cifre e la data di emissione di una marca da bollo di € 16,00, marca che il candidato non dovrà esibire il giorno della prova ma che avrà l’obbligo di conservare per tre anni, fino alla scadenza del termine di decadenza previsto per l’accertamento da parte dell’Amministrazione finanziaria;
    9. la prova di idoneità alla quale intendono partecipare ai fini dell’iscrizione nelle sezioni A o B del Registro degli intermediari assicurativi e riassicurativi e precisamente:
      • Modulo assicurativo per l’esercizio dell’attività di intermediazione assicurativa (l’esame verte sulle materie di cui all’articolo 9, comma 4, del Regolamento ISVAP n. 5 del 16 ottobre 2006);
      • Modulo riassicurativo per l’esercizio dell’attività di intermediazione riassicurativa (l’esame verte sulle materie di cui all’articolo 9, comma 5, del Regolamento ISVAP n. 5 del 16 ottobre 2006 ed è riservato a chi è già idoneo all’esercizio dell’attività assicurativa);
      • Modulo assicurativo e riassicurativo per l’esercizio dell’attività di intermediazione assicurativa e/o riassicurativa (l’esame verte sulle materie di cui all’articolo 9, commi 4 e 5, del Regolamento ISVAP n. 5 del 16 ottobre 2006);

L’esame consisterà nella sola prova scritta, essendo stata abolita ormai da 3 anni la prova orale.

La prova scritta consiste in un test a risposta multipla con penalità in caso di risposta errata. Per tutti (anche per chi è iscritto in sez. E o C del RUI da più di 3 anni) il punteggio minimo per superare l’esame sarà di 60 punti su 100.

Non ci resta che aspettare l’ufficialità dall’ IVASS.

Per scaricare il documento relativo alla gara d’appalto clicca qui

Per scaricare il documento relativo all’esito della gara d’appalto clicca qui 

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti è stato utile questo contenuto?

Rating: 9.0/10 (1 vote cast)
In anticipo l'annuncio della prossima sessione d'esame IVASS 2017, 9.0 out of 10 based on 1 rating

Lascia un commento