Credito in ripresa grazie ai mutui

Nel 2010 è ripartito il credito alle famiglie, soprattutto grazie al comparto dei mutui immobiliari, sostenuto a un miglioramento della domanda dovuto al basso livello dei tassi di interesse e dalla minore rigidità delle politiche di erogazione rispetto ai momenti peggiori della crisi finanziaria. Secondo i dati della trentesima edizione dell’Osservatorio sul Credito al Dettaglio realizzato da Assofin, Crif e Prometeia, l’espansione del mercato resta comunque debole ed è condizionata dalle criticità del mercato del lavoro, oltre che da una riduzione del reddito disponibile: due fattori che non sembrano consentire una solida inversione di tendenza rispetto alla fase più acuta della crisi. Le erogazioni di redito al consumo risultano in calo del 5,2% nel 2010 e del 3,3% nel primo trimestre 2011, mantenendo il trend negativo del 2009, quando il calo era stato dell’11,2%. Le erogazioni immobiliari per acquisto sono invece cresciute dell’8,7% nel 2010, frenando con uno -0,2% nel primo trimestre 2011. Le prospettive per il prossimo biennio vedono un mercato in crescita graduale e contenuta.

FONTE: ABsette

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti è stato utile questo contenuto?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Commenti disabilitati