Attenzione alle polizze la Nationale

Altro caso di polizze RC auto contraffatte riscontrato dall’IVASS

L’IVASS, autorità di vigilanza sul settore assicurativo che ha sostituito l’ormai ex ISVAP, ha recentemente portato all’attenzione della rete un nuovo caso di contraffazione di polizze RC auto, a distanza di poche settimana dall’ultimo caso riscontrato di cui abbiamo parlato qui.

La Nationale
L’ultimo caso portato alla luce dall’IVASS riguarda polizze RC auto contraffatte recanti come intestazione “LA NATIONALE”, una società che non rientra nell’elenco delle imprese autorizzate o abilitate ad esercitare l’attività assicurativa in Italia. Purtroppo spesso l’appello dell’IVASS a verificare sul proprio sito l’elenco delle imprese assicurative autorizzate ad esercitare in Italia (elenco disponibile qui) resta spesso inascoltato, basterebbe fare questo passaggio per evitare tante grane.

Quali sono le conseguenze?
Le polizze stipulate con un’intestazione fasulla, come in questo caso, sono insussistenti, ovvero chi le sottoscrive circola con il relativo veicolo associato sprovvisto della regolare copertura assicurativa, correndo il rischio di un ulteriore sanzione se si viene sottoposti ad un accertamento da parte delle forze dell’ordine che pattugliano le strade.

Bastano pochi semplici passaggi
L’IVASS in occasione di ogni nuovo riscontro di polizze fasulle, rinnova il proprio invito ad attuare semplici verifiche che possono evitare le truffe in atto, come ad esempio:
consultare periodicamente il sito dell’IVASS ed in particolare la sezione “Casi di contraffazione o società non autorizzate”
consultare il RUI, registro unico degli intermediari e verificare che quello con cui si è scelto di stipulare la polizza sia regolarmente iscritto
come già detto consultare l’elenco delle imprese assicurative italiane ed estere autorizzate ad esercitare in Italia.

Il contact center dell’IVASS
Per qualsiasi dubbio, è possibile contattare il contact center messo a disposizione dall’IVASS regolarmente operativo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.30 chiamando il numero verde 800 48 66 61.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti è stato utile questo contenuto?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento